Cos’è la SEO? Guida per i non addetti

Cos’è la SEO? Guida per i non addetti

Questo articolo è rivolto a chi vuole approfondire il concetto di posizionamento e vuole capire meglio il significato di SEO. Non è rivolto ovviamente a chi già lavora in questo ambito, ma a chi se lo sente proporre dalle agenzie o lo richiede come servizio per il proprio sito.

La cosa più difficile per noi agenzie, quando proponiamo una consulenza SEO è riuscire in parole semplici a spiegare di cosa si tratta.
Ci troviamo spesso, ancora oggi, di fronte a richieste come: “Voglio essere primo su Google con questa parola chiave…”

In realtà il concetto non è così semplice, poiché oggi Google (che conta il 90% delle ricerche sui motori di ricerca) utilizza tanti parametri per decidere quale debba essere il primo risultato per una parola chiave, e può cambiare da persona a persona. Tiene conto infatti di fattori come la posizione geografica dalla quale stiamo effettuando una ricerca o i siti che abbiamo visitato in precedenza.

Per capire meglio di cosa si tratta, partiamo dalla base.

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization (ottimizzazione per i motori di ricerca).
Ottimizzare significa studiare le potenzialità di un sito già esistente o di un nuovo progetto, per ottenere dei risultati reali e quantificabili (che siano vendite dirette, richieste di contatto o iscrizione alla newsletter). Ovviamente se voglio trovare clienti con il mio sito, più in alto mi trovo nei risultati di ricerca di google e meglio è. Quindi non si tratta “semplicemente” di posizionamento, ma si tratta ANCHE di posizionamento.

Si potrebbe dire che un servizio SEO si divide in 5 punti fondamentali:

  1. Identificazione del profilo utente a cui ci rivolgiamo
  2. Analisi dell’intento di ricerca degli utenti
  3. Creazione di contenuti Google e User friendly
  4. Strutturare un sito che porti al raggiungimento dei propri obiettivi (conversioni)
  5. Ricerca di reputazione online (backlink e citazioni social)

Questi punti si possono ulteriormente suddividere in 3 FASI di lavoro:

Nella fase preliminare (1 e 2) , quella prettamente analitica, bisogna riuscire a capire molto bene a chi ci rivolgiamo per poter creare dei contenuti che riescano a soddisfare le esigenze dei nostri utenti.

Nella fase successiva (3 e 4), quella più concreta, è importate realizzare un sito che abbia un codice di programmazione pulito e veloce, e che offra dei contenuti chiari ed esaustivi.

Infine è fondamentale che il sito acquisisca autorevolezza, e questo avviene grazie ad un’attenta ricerca di citazioni, persone che ne parlano e condividono i nostri contenuti (5).

Se vuoi approfondire l’argomento e vuoi capire se il tuo sito è ottimizzato per i motori di ricerca, contattaci senza impegno, saremo lieti di risponderti nel più breve tempo possibile.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *