Sarahah cos’è e come funziona la nuova app di cui tutti parlano

Sarahah cos’è e come funziona la nuova app di cui tutti parlano

Dubbi e considerazioni su Sarahah, l’app del momento che da libero sfogo ai messaggi istantanei anonimi.

Che cos’è Saharah?

E’ un’applicazione ideata e progettata dallo sviluppatore arabo-saudita Zain al-Abidin Tawfiq. Permette di inviare messaggi in forma anonima leggibili unicamente dal destinatario.
E’ stata lanciata negli USA il 23 giugno scorso e ha fatto il botto, è già tra le prime posizioni nella classifica delle app più scaricate su Android (da App Annie)
Si è diffusa a macchia d’olio e già da alcuni giorni l’avrai potuta vedere, anche in maniera ridondante, sulle bacheche social di molti conoscenti.

Come funziona?

Accedere a Sarahah è molto semplice:

  1. Scaricare l’applicazione da App Store o da Google Play
  2. Iscriversi creando un nome utente
  3. Copiare l’indirizzo creato nomeutente.sarahah.com

Utilizzarlo è ancora più facile:

Condividendo il link del tuo profilo personale permetterai ai tuoi conoscenti e colleghi di accedere e poterti inviare un messaggio coperti dall’anonimato.

Ma a cosa serve?

Sarahah nasce con l’intento di raccogliere informazioni utili, come critiche costruttivi e totalmente sincere negli ambiti legati al lavoro. Questo spiegherebbe la scelta dell’invio anonimo.

I vantaggi

Se utilizzato seguendo il pensiero che ha dato vita a questa app può essere un buon metodo di raccolta di informazioni utili che riguardano il proprio lavoro. Consigli, critiche, lamentele generiche, complimenti…
E’ un mezzo che il destinatario potrebbe sfruttare per cercare di migliorare il proprio modo di fare e lavorare superando l’imbarazzo di una recensione pubblica.

Gli svantaggi

Il principale svantaggio è l’impossibilità di rispondere al messaggio cercando di creare una conversazione costruttiva con l’interlocutore.

I rischi

I rischi sono in molti casi evidenti. Non ci sono filtri, per cui è possibile inviare e ricevere ogni forma di messaggio, anche insulti pesanti.
E’ già stato evidenziato da molti come questa applicazione potrebbe dare libero sfogo al cyberbullismo, soprattutto nell’uso privato e tra i più giovani.

Cosa ne penso

Il successo di Sarahah è dovuto sicuramente alla semplicità di utilizzo e alla facilità di condivisione.
Il poter esprimere la propria opinione senza doverci mettere la faccia attira l’attenzione di molti, persone che, per svariate ragioni, non hanno il “coraggio” di dirti cosa ne pensano in modo diretto. Questo può essere in certi casi un vantaggio, in altri rischia di essere una scusa per dare libero sfogo a cattiverie gratuite.

Si dovrebbe usare?
Io sono sempre favorevole a sperimentare nuove forme di comunicazione.
Se il terreno rimarrà civile se ne potrebbero trarre i benefici di cui sopra e potrebbe diventare uno strumento alternativo da affiancare a recensioni e sondaggi per indagini in ambito lavorativo.
Ma temo che questa applicazione, viste le varie critiche arrivate già in questi primi giorni di diffusione e il reale rischio di cyberbullismo, abbia vita breve, come le vacanze estive 😉

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti, se l’hai già provata e scaricata e cosa prevedi accadrà nei prossimi mesi.

PS. Se vuoi lasciarmi un messaggio il mio account è questo https://liubamascia.sarahah.com/ 😀

Categorie Web

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *